Categorie
Società

LA VERITA’ SUO RIFIUTI NUCLEARI

IERI: in questi giorni i giornali locali e non sono pieni di grossi titoli in prima pagina per mettere in guardia i cittadini dai presunti rischi che un interramento in provincia di rifiuti a bassa e media attività costituiscono.

Io, nel Comitato Nazionale per l’Energia Nucleare . CNEN, negli anni ’70, lavoravo come correttore di bozze di stampa per le pubblicazioni dell’ente e, in questo compito, lessi l’equivalente di una biblioteca specialistica sul nucleare.

Categorie
Società

VIAGGIO IN ETIOPIA

Articolo di Anita Genovese

marzo 2005

Ero molto desiderosa di visitare l’Africa e quando l’aereo ha fatto scalo ad Addis Abeba ero entusiasta.

La prima cosa che mi ha colpita è stato l’aeroporto, nuovissimo he non aveva niente di meno degli aeroporti europei.

Attraversando in taxi la città si notava un fermento di lavori ovunque: strade, piazze, ponti, palazzi, era tutto in costruzione, un ripulire ed imbellire; ma quando ci si fermava a un crocevia o ad un semaforo, anche solo per pochi attimi, il taxi veniva circondato da persone indigenti che chiedevano qualcosa.

Categorie
Poesie Romane

MATINATA D’INVERNO

E’ l’alba,

a la fermata

t’aspetta l’operaio l’autobusse.

na donna incappottata

s’aggiusta  intorno ar collo la scialletta,

Categorie
Poesie della tuscia

LO VIAGRA.

Poesia di Vittorio Lorenzoni

2007

Da un po de tempo sento parlà spesso

d’un ritrovato messo in giro adesso

e pare sia davvero un gran successo

pe chi sta messo male co’ lo sesso!

Edè na pasticchetta ma, nun se sa come

è uguale a mette l’ojo lì lo lume,

Categorie
Poesie Romane

ER BETTOLINO DE NA VORTA

Io me ricordo, ancora regazzetto:

Quanno che dar lavoro se tornava

la sera s’annava ar bettolino

pe scolà‘n litro e fa na chiacchierata.

De solito, la gente che ciannava,

Ereno quelli de ‘na certa età

Che doppo na giornata de fatica

ciannaveno, magari pe’ scordà.

Categorie
Poesie Romane

LA CECALA D’OGGI

Poesia di Trilussa

Unacecala, chepijavaer fresco

all’ombra der grispignoe del’ortica,

pe da la cojonella a ‘na formica

cantò‘sto ritornello romanesco:

– Fiore de pane

Categorie
Poesie Romane

LI CONSULENTI

Duemila e quattordici
so’ tutt i consulenti
che servono ar governo
pe’ governacce genti.

Questo è ‘n governo serio
che pe’ ben governà
s’appoggia ai consulenti
pe’ nun poté sbaja.

Categorie
Poesie Romane

ASSONANZE

La lingua ingrese nun m’è mai piaciuta
Che se scrive diversa dar parlato;
mò va de moda, invece, ‘sta fottuta
e a chi je piace ha da morì ammazzato.

Io, vabbe, lo capisco, so ignorante,
de coccia tosta e scarso de cervello
ma de parole ce ne stanno tante
che te fanno ammattì come ‘n pivello.

Categorie
Poesie Romane

ALL’INPS, CHE TE TRIDICO?

All’INPS cianno ‘n conto negati
vode ventisei mijardi sotto zero
e, pe’ questo, me sembra positivo
de rimedià ‘n pochetto, questo è vero:

Ciavemo ‘n poveraccio, presidente
che l’avemo sfruttato, poveretto
dannoje de stipendio solamente
sessantacinquemila ch’è: pochetto:

Categorie
Società

LA RAPPRESENTANZA

In occasione della legge sulla riduzione del numero dei parlamentari, da poco approvata, si sono levate diverse voci che presentavano questa indispensabile legge ( siamo la nazione con il maggior numero di parlamentari al mondo, più degli stessi Stati Uniti ) come la causa di una possibile mancanza di rappresentazione di alcuni territori.