Categorie
Società

Pesce d’Aprile

Come ognun sa il primo giorno d’aprile è d’uso tare delle burle al prossimo: lo scherzo, spesso. consiste nel mandare una persona a cercare in un certo luogo una cosa che non troverà.

ll nome si spiegherebbe con un’antica usanza fiorentina di mandare i beffati a comprare del pesce in una piazza dove il pesce era solo effigiato in un bassorilievo.

Ricordo che molti anni fa, un commerciante di calzature mandò una commessa a farsi restituire, dal calzolaio di rimpetto, lo spaccasetole che gli aveva prestato; il calzolaio naturalmente. resse il gioco e disse di averlo a sua volta prestato ad un altro commerciante, il quale prosegui lo scherzo inviandola da un terzo… e cosi via.

La povera ragazza fece su e giù diverse volte tutta la strada ma dovette, infine, tornare sconsolata; senza il famigerato spaccasetole.

L’origine del pesce si è anche cercata nella festa della Venere Vaticordia nelI’antica Roma, nella religione dei Celti e nelle feste corrispondenti aII’equinozio di primavera.

Senza dubbio l’uso si ricollega ai costumi popolari di carattere carnevalesco legati ai cambiamenti di stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *