Categorie
Poesie Romane

ASSONANZE

La lingua ingrese nun m’è mai piaciuta
Che se scrive diversa dar parlato;
mò va de moda, invece, ‘sta fottuta
e a chi je piace ha da morì ammazzato.

Io, vabbe, lo capisco, so ignorante,
de coccia tosta e scarso de cervello
ma de parole ce ne stanno tante
che te fanno ammattì come ‘n pivello.

Se te dicono “ sorry “ sta sicuro
Che ‘n sorriso nun è quer ch’hai da fa
E poi co “ sky “ “tu te ce sbajj puro”
Che nun so sordi che te poi buscà.

scaji in romanesco significa ricevi, guadagni

Er Sabbato e Domenica, se stai co ‘sti burini
l’hai da chiamà weekend p’esse capito
e si pe caso stai senza quatrini
t’hai da’nventà un businnes più fornito.

Ma quello che me scoccia veramente
è quanno che me dicono “ Thank you “
perché ‘sta frase, brutta e impertinante
me pare ‘na minaccia per il cu…

Giacomo 2020

Una risposta su “ASSONANZE”

Assonanze rispecchia in pieno la piaga dei nostri giorni, e cioè quella di usare sempre più termini inglese e dimenticando quelli della nostra madre lingua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *